Sbiancare i denti senza rovinare lo smalto: è davvero possibile?

Parliamo di un argomento che interessa tantissimi di noi: come sbiancare i
denti senza rovinare lo smalto. Ma è davvero possibile? In questo articolo
vedremo insieme le cose da fare e soprattutto da non fare per riuscire a
ottenere un sorriso bello, ma soprattutto sano e in salute.

Avere denti bianchi è il sogno di tanti, spesso ricorriamo a soluzioni fai
da te che lasciano il tempo che trovano, in più le utilizziamo in maniera
scorretta, senza nessun risultato, se non quello di creare situazioni di
forte ipersensibilità dentinale. Come evitarlo?

Per prima cosa va detto che non tutti sono candidati ideali a effettuare la
procedura di sbiancamento denti. Bisogna evitare di sottoporsi a tale
pratica se abbiamo lo smalto corroso o rovinato. I principali motivi che
possono portare a tale situazione sono:

  • Erosione da acidi (consumo eccessivo di bibite gassate, caffè,
    succo d’arancia, aceto, vino rosso, mele o frutta con ph acido)

  • Spazzolamento denti scorretto o molto aggressivo

  • Precedenti pratiche sbiancanti effettuate senza criterio

  • Reflusso gastroesofageo o altre patologie che causano la risalita
    di materiali acidi.

Per questo motivo, la prima cosa da fare è sempre e comunque proteggere il
nostro smalto, per mantenerlo in salute e difenderlo.

Detto ciò, se il tuo smalto è in buona salute e non hai grosse otturazioni
o ricostruzioni sui denti più a vista (incisivi e canini in primis), puoi
essere un soggetto ideale per sottoporti al trattamento sbiancante, senza
incorrere in nessun effetto indesiderato. Potrai sfoggiare un sorriso
bianco, attraente, ma soprattutto in salute.

Come accennato sopra, è importante in generale cercare di limitare
l’assunzione di cibi acidi, ma soprattutto lo è prima di eseguire il
trattamento sbiancante. Dovrai quindi, una volta scelto il giusto prodotto,
avere cura di seguire una specifica “dieta” nei 7 giorni che lo precedono.

Evita dunque le bibite gassate, l’uso eccessivo di limone o succhi di
frutta, limita l’assunzione di caffè, di frutta e verdura acida (come mele,
pomodori, agrumi ecc…). Anche il fumo andrebbe ridotto o addirittura
evitato, se si vuole massimizzare l’efficacia dei prodotti sbiancanti.

Inizia a spazzolare correttamente i tuoi denti, utilizzando spazzolini
morbidi o medi, mai troppo duri, con movimento rotatorio, andando sempre ad
agire dalla gengiva verso l’estremità dei denti.

Ti consiglio di iniziare a utilizzare contemporaneamente un dentifricio
riparatore dello smalto, ce ne sono di ottimi in commercio, a scopo
preventivo, in modo da essere protetto sotto ogni punto di vista.

In questo modo sbiancare i denti sarà un’esperienza del tutto piacevole e
dal successo assicurato, sempre, come ti ho già accennato, avendo cura di
scegliere i prodotti adatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.