Spazzolino elettrico: qual è il migliore, come si usa e perché sceglierlo

Come si utilizza lo spazzolino da denti elettrico? Perché sceglierlo al posto di quello tradizionale? E quali sono i migliori spazzolini elettrici in commercio?

Parliamo di spazzolino elettrico: quali sono i migliori in commercio, come si usa e perché sceglierlo in sostituzione di quello tradizionale? Sappiamo tutti, che l’igiene orale è un’operazione davvero molto importante, al fine di mantenere un’ottima salute della bocca.

Sappiamo anche che, per ottenere dei risultati ottimali in termini di prevenzione della carie e di tutte le altre malattie dentali, la pulizia dei denti va ripetuta quotidianamente, per almeno tre volte al giorno.

Spazzolino elettrico migliore

Per alcuni pazienti, lavarsi i denti è semplice, per altri può risultare leggermente più complicato, a causa di una scarsa manualità o, talvolta, di veri e propri problemi articolari che impediscono di muovere lo spazzolino nel modo corretto. Anche in caso di bambini, soggetti solitamente un po’ restii a spazzolare i denti tre volte al giorno, l’igiene dentale diventa spesso una pratica scomoda e difficile da rispettare.

La soluzione, potrebbe essere proprio quella di acquistare uno spazzolino da denti elettrico. Si tratta di uno speciale spazzolino da denti che ha, alle estremità, una piccola testina rotante la quale, girando a diverse velocità, riesce a rimuovere efficacemente placca e batteri dalle superfici dentali.

Lo spazzolino elettrico funziona meglio di quello tradizionale perché, grazie alle sue mille oscillazioni, va a pulire a fondo denti e gengive, rendendo la procedura di igiene orale meno difficoltosa e, perché no, anche divertente!

Come si usa lo spazzolino elettrico

Ma, come si utilizza lo spazzolino elettrico? Usarlo è davvero semplice. In primo luogo bisogna scegliere, tra le tante testine a disposizione, quella più adatta alla propria bocca. Ne esistono infatti diversi tipi: dalle testine per denti sensibili a setole morbide, a quelle di piccole dimensioni per arcate ridotte, fino ad arrivare a quelle sbiancanti e lucidanti e alle testine specifiche per bambini. Una volta scelta la testina corretta, basta montarla sullo spazzolino elettrico, mettere una piccola quantità di dentifricio, accenderlo e iniziare l’operazione di pulizia:

  • Appoggiare delicatamente la testina dello spazzolino elettrico (acceso a bassa velocità) sulla superficie esterna dei denti (quella rivolta verso le guance), esattamente, in prossimità del bordo gengivale. Esercitando una pressione leggera, muovere delicatamente lo spazzolino verso la punta del dente.
  • Ripetere questo passaggio per tutti gli elementi dentari presenti nell’arcata, sia superiori che inferiori;
  • Effettuare la stessa operazione nella zona interna dei denti,  ovvero sulla superficie rivolta verso la lingua;
  • Aumentare la velocità della testina e andare a pulire tutte le superfici masticatorie (occlusali), passando lo spazzolino su ogni dente. Se necessario, per raggiungere i molari è possibile utilizzare testine di dimensioni più ridotte o “monociuffo“.

A questo punto, la pulizia dei denti può considerarsi completata. Dopo aver sciacquato bene la bocca, pulire la testina utilizzata, staccarla dallo spazzolino (a meno che non venga utilizzato da una sola persona) e riporla nell’apposita custodia, pronta per l’uso successivo.

I migliori spazzolini elettrici

I migliori spazzolini elettrici, sono senza dubbio quelli che, oltre ad oscillare, ruotano di 360° e danno la possibilità di selezionare la velocità. Sì, perché bisogna fare attenzione a distinguere lo spazzolino con testina rotante da quella oscillante: sono due cose totalmente diverse. Uno spazzolino elettrico di qualità, deve avere testine rotanti, oscillanti e pulsanti. Inoltre, uno spazzolino elettrico professionale dovrebbe avere le testine intercambiabili.

Di seguito, ecco quali sono i modelli più validi, secondo gli esperti del nostro team, acquistabili online da questi link , oppure nei grandi negozi di apparecchiature elettriche:

Poter disporre di testine pulenti intercambiabili, è molto importante a livello igienico e, soprattutto, rende questo strumento di pulizia utilizzabile da tutte la famiglia. Alcune tipologie, offrono dei porta spazzolini in plastica, delle custodie colorate o dei piccoli espositori (oltretutto belli da vedere), in cui riporre le diverse testine dopo l’uso. Un vero e proprio investimento quindi, che permetterà a tutti di avere un’igiene orale impeccabile in poche mosse.

Gli spazzolini elettrici migliori presenti in commercio, sono dotati di sensore di spazzolamento e indicatore di pressione, molto importante per impedire che l’utilizzatore eserciti una pressione eccessiva su denti e gengive. Se non controllata, la troppa pressione potrebbe infatti consumare lo smalto o creare fastidiose recessioni gengivali, proprio come accade con uno spazzolino manuale.

Inoltre, in alcuni modelli è possibile avere in dotazione anche un timer, che seguirà in tempo reale la nostra igiene orale, indicandoci quando è trascorso il tempo sufficiente. I vari modelli, si distinguono infine per durata delle batterie, che può avere un’autonomia fino a 12 giorni, senza necessità di dover essere ricaricata. Questo è molto importante, per chi viaggia, poiché non dovrà portare con sé tutto il kit di ricarica, ma soltanto lo spazzolino elettrico, riposto nella sua custodia.

Gli spazzolini elettrici Oral B, in assoluto i migliori, presentano tutte queste funzioni nella maggior parte dei modelli. Ma è possibile trovare anche altre marche con un buon rapporto qualità prezzo.

Potrebbe interessarti anche:

Prodotti per sbiancare i denti

Sbiancare i denti senza rovinare lo smalto: è davvero possibile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *