Sbiancamento dentale: come si fa e cosa usare

Come si fa lo sbiancamento dentale? E cosa usare per ottenere un sorriso bianchissimo, da mostrare con orgoglio?

Sbiancamento dentale: come si fa e cosa usare per poter tornare a sorridere senza doversi preoccupare di mostrare denti ingialliti? Il sorriso è senz’altro il più grande biglietto da visita, l’accessorio che portiamo sempre con noi e che ci aiuta a presentarci alle altre persone.

Mostrare un sorriso sicuro e spontaneo, è un asso nella manica, per colpire e fare una buona prima impressione, sia che si tratti di una conoscenza, di un colloquio di lavoro o di un appuntamento amoroso.

Ma, cosa fare se non abbiamo più denti bianchi e belli come un tempo e guardandoci vediamo con amarezza uno smalto ingiallito o tendente al grigio? Niente panico, esiste senz’altro il trattamento sbiancante che fa al caso tuo.

Perché ricorrere allo sbiancamento dentale

Quando e perché ricorrere allo sbiancamento dentale? Innanzitutto bisogna fare una distinzione, tra denti macchiati e denti gialli, scuriti o che comunque abbiano cambiato tonalità. Nella prima eventualità, in particolare se si fa largo uso di sostanze fortemente pigmentate, bevande che macchiano come tè o caffè e fumo, potrebbe essere sufficiente rimuovere le macchie superficiali.

Questo sarà possibile, tramite l’utilizzo di dentifrici al carbone attivo, o di speciali paste da profilassi, come quelle che utilizza il dentista. Potrebbe bastare recarsi in studio per sottoporsi a una seduta di igiene orale, per risolvere il problema e ritrovare la bellezza del sorriso.  Sbiancare i denti si rende necessario, invece, quando si desidera cambiare il colore dello smalto, schiarendolo di una o più tonalità.

Sbiancamento dentale: cosa usare

Per fare ciò, servono prodotti sbiancanti a base di perossido di carbammide o di idrogeno (acqua ossigenata), oppure di agenti sbiancanti in grado di penetrare nello strato più interno del dente (la dentina).  Ecco che entrano in gioco i trattamenti sbiancanti orali, gli unici che possono agire sulla colorazione vera e propria dello smalto dei denti.

Sbiancamento dentale a led

Se desideri uno sbiancamento dentale efficace e duraturo, scegli lo sbiancamento dentale a led. Molto utilizzato anche dai dentisti, il trattamento sbiancante a led consiste nell’applicazione di un gel molto concentrato sulla superficie dei denti, attivandolo durante il tempo di posa tramite uno speciale dispositivo che emette una luce blu a led.

Quest’ultima, permette al gel di penetrare più velocemente e a fondo all’interno dello smalto, diminuendo i tempi di posa e regalando un effetto più visibile e naturale, rispetto ad altri tipi di prodotto sbiancante. Lo sbiancante a led domiciliare è dotato di una piccola e maneggevole lampada, munita di beccucci di plastica morbida, che la rendono pratica e comoda da tenere in bocca, durante tutto il tempo di posa.

Sbiancamento dentale a led

Questa luce blu a led viene collegata a dei bite in silicone o plastica morbida, che vengono forniti insieme ai migliori kit sbiancanti a led e all’interno dei quali deve essere distribuito il gel sbiancante. I tempi di posa sono di circa 30 minuti, per un totale di 10-15 giorni consecutivi di utilizzo. Ovviamente, tali tempi variano da prodotto a prodotto, in base alle marche e al kit di sbiancamento dentale a led prescelto.

Penna sbiancante denti

La penna sbiancante per i denti, ti può aiutare se desideri schiarire lo smalto di un paio di tonalità e cerchi un prodotto più facile da utilizzare e con tempi di posa più brevi degli sbiancamenti led. Un comodo applicatore a forma di penna ti aiuterà a distribuire il prodotto sbiancante sulla superficie dentale, proprio come se fosse un correttore. Solitamente, all’interno delle penne sbiancanti è inserito un gel piuttosto denso, al fine di impedire al prodotto di colare o gocciolare all’interno della bocca o sui vestiti.

Sbiancamento dentale penna sbiancante

Alcuni trattamenti sbiancanti orali in penna funzionano come dei cosmetici per il sorriso. Effettuano cioè una specie di make up temporaneo, attraverso sostanze azzurranti, in grado di contrastare, per effetto ottico, il giallo dello smalto. Questo tipo di penne sbiancanti hanno perciò un effetto assolutamente temporaneo ma allo stesso tempo immediato, come la penna sbiancante Mentadent White Now Touch, che puoi trovare qui. Questa soluzione è perfetta per ritocchi dell’ultimo minuto, quando hai una cena o un appuntamento improvviso e vuoi mostrare denti bianchissimi. Se invece vuoi una soluzione più definitiva e hai pazienza di attendere i risultati, opta per le penne sbiancanti che contengono sostanze schiarenti, come quelle contenute in MeaWhite Pen. Puoi leggere qui la recensione di questo prodotto.

Se vuoi saperne di più sullo sbiancamento dentale, consulta le altre pagine del sito, all’interno delle quali potrai trovare consigli, opinioni e recensioni sui prodotti sbiancanti provati dai componenti del nostro team. Inoltre, siamo curiosi di sapere: tu hai già provato a sbiancare i denti? E quale è stata la tua personale esperienza? Raccontacelo nello spazio riservato ai commenti!

Vedi anche: sbiancare i denti senza rovinare lo smalto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *